«Prima che le tasse mi ammazzino, comincio lo sciopero fiscale. La Costituzione è dalla mia parte»

«Mi chiamo Barresi Giuseppe, lavoratore e prima ancora padre e nonno di famiglia, dichiaro apertamente di non riuscire più a pagare, con i miei incassi, tutte quelle tasse che lo Stato mi chiede. Mi appello ai principi dello stato di necessità e della capacità contributiva proporzionale al proprio reddito, stabiliti rispettivamente dagli Art. 54 c.p. e 53 della Costituzione». Comincia così la lettera aperta di Pippo Barresi. Mettendoci la faccia, l'uomo ha dato il coraggio a molti altri di dire "no" a un sistema che rischiava di schiacciarli. Da qui è partito il Comitato per l'Equità Fiscale, ormai presente in tutta Italia.
 
 
 
 
Seguici su 

   

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy