Anomalie nei contratti bancari? Rivolgiti allo sportello Federconsumatori

E’ ormai un dato di fatto: i mutui con ammortamento alla francese penalizzano fortemente i cittadini. E recentemente Federconsumatori ha anche reso note le cifre che lo dimostrano.  Perciò a livello locale si moltiplicano le iniziative delle associazioni dei consumatori finalizzate a prevenire e combattere il fenomeno dei tassi usurari.

A Taranto, per esempio, la Federconsumatori ha avviato uno sportello presso cui i soci possono richiedere l’analisi gratuita dei propri contratti bancari. Se vengono rilevate anomalie, si procede alla diffida dell’istituto di credito.  E la cosa non è poi così rara purtroppo. «In taluni casi - ha spiegato Maria Antonietta Brigida (presidente Federconsumatori Taranto) – abbiamo rilevato persino l’applicazione di tassi usurai; in un caso particolarmente delicato, un consumatore affetto da ludopatia che non riusciva più a far fronte al mutuo, abbiamo interessato lo sportello nazionale Sdebitiamoci di Federconsumatori e Ambulatorio Antiusura onlus».

Tra l’altro, la Corte di Giustizia Europea ha recentemente emesso una sentenza con cui è stato bloccato l’esproprio di un immobile  in presenza di un contratto contenente clausole vessatorie (qui il nostro approfondimento). E, conclude Maria Antonietta Brigida, «anche la Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza 19270/2014, tornando sull’argomento della vendita forzata degli immobili per debiti contratti con le banche, ha stabilito che la norma che impedisce ad Equitalia di pignorare la prima casa è applicabile a tutti i procedimenti, compresi quelli avviati prima dell'entrata in vigore del Decreto del Fare».

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy