Articolo 18: interessa solo il 3% delle imprese Italiane

Se le aziende “interessate” dall’articolo 18 sono solo il 3%, quasi due lavoratori su tre, invece, sono tutelati da questo provvedimento. Vediamo i numeri: le aziende al di sopra dei 15 dipendenti sono solo il 3% del totale.

Infatti, su poco più di 5.250.000 imprese presenti in Italia, solo 156.500 circa hanno più di 15 addetti.  Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, invece, il 65,5%  è “coperto” dall’articolo 18.  In pratica,  su quasi 12 milioni di operai ed impiegati presenti nel nostro Paese (*), quasi 7.800.000 lavorano alle dipendenze di imprese con più di 15 dipendenti: soglia oltre la quale si applica l’articolo 18.

 

Secondo gli ultimi dati forniti dall’Istat (riferiti al 2006), in primo grado erano pendenti 8.651 “controversie” legate all’art. 18. Sempre secondo le serie storiche dell’Istat, il 44,8% delle cause si chiude con il rigetto della domanda, mentre in appello la soglia sale al 63,1%.

 

“Anche per noi è stata una vera e propria sorpresa: se eravamo al corrente che il numero delle imprese interessate da questa misura fosse molto contenuto, tuttavia non credevamo che oltre il 65% degli occupati lavorasse nelle aziende con più di 15 dipendenti. Da ciò si evince che l’eventuale modifica che il Governo potrebbe apportare all’articolo 18 interesserà la maggioranza dei lavoratori dipendenti italiani.”

 

La dichiarazione è del segretario della CGIA di Mestre, Giuseppe Bortolussi, che, dopo aver analizzato i dati relativi alla distribuzione degli occupati italiani nelle aziende con più o meno di 15 addetti,  afferma :

 

Siamo giunti a questo risultato perché non ci convinceva la tesi dominate, ovvero che solo una minoranza di lavoratori italiani fosse interessata dall’articolo 18. Si arrivava a questa conclusione perché tutti includevano nella platea generale anche i lavoratori autonomi, che nella quasi totalità dei casi operano nelle aziende al di sotto dei 15 . Infatti, se conteggiamo anche questi ultimi, la situazione si capovolge. Gli addetti che lavorano nelle aziende con meno di 15 raggiungono il 54,5%, mentre quelli che sono occupati nelle imprese con più di 15 dipendenti sono la minoranza: ovvero, il 45,5% del totale”.

=====================================================

(*) Da questa platea sono esclusi i lavoratori del Pubblico impiego, quelli presenti in agricoltura, i  co.co.pro ed i lavoratori a progetto.

 

STIMA DEI LAVORATORI DIPENDENTI OCCUPATI IN ITALIA

(anno 2009)

Dimensione 

 

Imprese

Addetti 

 

dipendenti

Inc. % degli addetti dipendenti sul totale dipendenti
     
≤ 15 dipendenti 4.108.086 34,52
>15 dipendenti 7.790.429 65,47
TOTALE 11.898.515 100


Elaborazione Ufficio studi CGIA Mestre su fonti varie

Stima delle imprese per numero di addetti (anno 2011)      
           
  Classe di Addetti Attive Inc. %    
  0 addetti 887.377 16,8%    
  1 addetto 2.479.549 47,0%    
  2-5 addetti 1.416.291 26,8%    
  6-9 addetti 241.440 4,6%    
  10-15 addetti* 94.364 1,8%    
           
  sotto i 15 addetti 5.119.021 97,0%    
           
  16-19 addetti* 62.910 1,2%    
  20-49 addetti 64.248 1,2%    
  50-99 addetti 16.720 0,3%    
  100-249 addetti 8.639 0,2%    
  250-499 addetti 2.364 0,0%    
  più di 500 addetti 1.613 0,0%    
           
  sopra i 15 addetti 156.494 3,0%    
           
  TOTALE 5.275.515 100,0%  

 

 

 
  * La classe è stata stimata dividendo la classe complessiva 10-19 addetti 

 

 

           
Elaborazione Ufficio Studi CGIA di Mestre su dati Infocamere – Movimprese

 

STIMA DEGLI GLI OCCUPATI PRESENTI IN ITALIA

(anno  2009)

 

     
Dimensione

 

Imprese

Totale occupati

 

(indipendenti +dipendenti)

Inc. % sul totale
     
≤ 15 dipendenti 9.549.434 54,53
>15 dipendenti 7.961.554 45,46
TOTALE 17.510.988 100
   
     
Elaborazione Ufficio studi CGIA Mestre su fonti varie

 

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy