Banca debitrice? Il risarcimento è un miraggio

Banca_DebitriceBanca Debitrice 

E’ di questi giorni la notizia dell’ennesimo caso di giustizia negata in ambito creditizio

Leggi anche

La Banca perde! Risarcimento incredibile

 

L’avvocato Vincenzo Rocco ha infatti raccontato a FoggiaToday la storia di un imprenditore foggiano suo assistito che da 15 anni lotta con la Banca popolare di Puglia e Basilicata, per vedersi restituire una cospicua somma di denaro.

Nel 2001 l’uomo ricevette un decreto ingiuntivo dalla filiale locale dell’’istituto di credito, con il quale gli si chiedeva il pagamento di 58.000 euro; venne fatta opposizione davanti al Tribunale Civile di Foggia, e con sentenza del 15 aprile 2008 fu revocato il decreto ingiuntivo ed emerse che era la banca a essere in debito nei suoi confronti per un totale di 300.000 euro

Tuttavia, nonostante a giugno di quest’anno la Corte d’Appello di Bari abbia confermato la sentenza, l’imprenditore non ha ancora ottenuto quanto gli spetta.

Leggi anche

C'è tempo fino al 31 marzo per rottamare i debiti Equitalia

E il commento dell’avvocato Rocco riassume perfettamente l’amarezza e il senso d’impotenza suscitato da vicende come questa

La Banca Popolare di Puglia e Basilicata non si è presentata all’incontro fissato per il 22.09.2014 innanzi all’Organismo di mediazione per l’espletamento della procedura obbligatoria di mediazione e questa condotta ingenera nel mio assistito il timore che la condotta della Banca sia improntata a far decorrere ancora numerosi lunghi anni di causa. Questo giovane cittadino foggiano, in conseguenza della condotta della Banca, non ha potuto svolgere alcuna attività imprenditoriale, non avendo avuto la possibilità di accedere a nessuna forma di finanziamento presso istituti di credito. E’ stato negativamente segnalato nelle centrali di informazioni creditizie, nonostante egli non è debitore di nessuno, ma è – invece – creditore di una Banca. La sua intera esistenza ha patito forti pregiudizi e, in un’epoca in cui i rapporti tra utenza bancaria e istituti di credito è caratterizzata da forti ostilità e da numerose difficoltà, questa vicenda rappresenta un caso purtroppo emblematico della avversarialità dell’autoreferenziale mondo del credito rispetto ai cittadini, alle famiglie, agli imprenditori”.

Leggi anche

Interessi illegittimi: pignorata Banca Antonveneta

Vuoi verificare se il tasso d’interesse che stai pagando è “ a norma”? Clicca qui per richiedere l’analisi degli esperti.

Da redazione 

 

 


 
 

 

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy