Cartelle esattoriali: cosa cambia con la delega fiscale?

Al via la riforma di Equitalia. Proviamo a fare il punto.
 
L’aggio passerà dall’8 al 6%, e verrà ribattezzato “onere di riscossione”. I contribuenti non hanno mai visto di buon occhio quello che è stato definito “tassa sulla tassa”, in quanto rappresenta la quota che Equitalia incassa su ciascuna somma riscossa. Così, a fronte di costi invariati, la percentuale percepita da questa varia di volta in volta, in rapporto all’ammontare della cartella.
 
Inoltre, chiedere la rateazione della cifra dovuta sarà più semplice, per chi versa in condizioni economiche precarie. Sarà sufficiente produrre apposita autocertificazione per inoltrare la domanda. Chi si avvarrà dell’accertamento con definizione concordata potrà “spezzettare” il debito in quattro  anni per un massimo di sedici rate.
 
Paghi in ritardo o in versi l’intera somma? In base al principio di lieve inadempimento, entro 5 giorni, e fino al 3% eviti la decadenza della rateazione.
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy