Cassazione: «chi ha concordato piano di rientro non è cattivo pagatore»

L'iscrizione in Centrale Rischi è più devastante della peste. I suoi effetti si fanno sentire anche a distanza di anni, condannando praticamente in eterno chi l'ha subita. Una sorta di ergastolo che non ammette redenzione. Così, la Corte di Cassazione è intervenuta con alcune importanti precisazioni volte a tutelare i diritti dei cittadini. Avevi già cominciato a pagare? Ecco quali sono i tuoi diritti

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy