Crisi, Nordest sempre più debole

Continua l’emorragia di produttività in Veneto. Infatti, dall’inizio dell’anno, 150 imprese al mese hanno avviato una procedura di crisi aziendale, per un totale di 1083 (nel 2013 erano state 1.161). I dati provengono dal Report sugli effetti occupazionali delle crisi aziendali curato dall’Osservatorio & Ricerca di Veneto Lavoro.

Si rileva inoltre una riduzione delle richieste di cassa integrazione ordinaria per temporanea crisi di mercato, che calano del 27,2% (circa 13 milioni di ore autorizzate a fronte delle quasi 18 dei primi sette mesi dell’anno scorso). Aumentano invece considerevolmente le ore di cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione e crisi aziendale che toccano quota 37milioni (quasi otto milioni in più rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso). Si registra purtroppo anche un aumento dei licenziamenti collettivi, che passano dai quasi 7.500 del 2013 ai circa 8.000 di quest’anno.

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy