Debiti, un incontro con i cittadini per spiegare la legge salva-suicidi

Strano Paese, il nostro. I cittadini vengono psicologicamente “martellati”, perché non dimentichino i loro doveri. E quando succede, la sanzione arriva puntuale. D’altra parte, i media (e a volte anche dalle istituzioni) non sono altrettanto solleciti quando si tratta di tutelare e promuovere i diritti. A volte anzi c’è una vera e propria disinformazione, che si traduce in morti. Negli ultimi anni abbiamo perso il conto delle persone che si sono tolte la vita. Difficoltà economiche, vergogna e isolamento. Un mix infallibile, un biglietto di sola andata per la disperazione. 
Eppure, molti sarebbero ancora vivi, se avessero conosciuto la Legge n.3 del 2012 sul sovraindebitamento, anche detta salva-suicidi. (Qui il nostro approfondimento). Così, a livello territoriale vengono spesso promosse iniziative tematiche. La prossima si terrà il 27 marzo a Scordia (Catania); gli avvocati dello studio Giambrone Studio Legale Internazionale incontreranno i cittadini per illustrare in dettaglio il contenuto del provvedimento. Si discuterà, inoltre, delle misure a sostegno delle famiglie indigenti. 
Essere consapevoli rende forti. Ed è la chiave per ricominciare a vivere. Questo il messaggio di forza e di speranza che iniziative come questa vogliono far passare. 
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy