«Una vita passata in fabbrica, devo mantenere la mia famiglia con 250 euro al mese»

Chi fa l’operaio sa. Lavorare a volte significa sacrificare molte cose. Prima tra tutte, la salute. Eppure, non appena c’è aria di crisi all’orizzonte, la prima voce di costo che cade sotto la “scure” dell’azienda è quella degli stipendi dei dipendenti. È successo anche a Elio, che finora provvedeva da solo a moglie e figlie. Una di loro fra poco farà 16 anni, e si porrà la difficile domanda: lavorare o studiare?

 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy