Estorsione e sovra indebitamento: 20mila euro alle vittime

Curare … e prevenire. Si può riassumere così l’iniziativa recentemente varata dalla Regione Lombardia per contrastare il fenomeno dell’usura.
 
L’ente ha infatti deciso costituito un fondo da un milione di euro per «aiutare le imprese che, per motivi di difficoltà di accesso al credito o difficoltà momentanee, siano cadute vittime del racket dell’estorsione». Così l’Assessore allo Sviluppo Economico Mauro Parolini.
 
«Con questo provvedimento  daremo un contributo massimo di 20.000 euro a titolo di indennizzo parziale dei danni subiti, ma anche misure contro il sovraindebitamento, informazione, tutela e assistenza».
 
I fondi saranno destinati ai titolari di attività imprenditoriali, commerciali e artigianali. Per beneficiarne è necessario 
  • avere sede legale e/o operativa in una provincia lombarda da almeno un anno
  • disporre di partita IVA o codice fiscale per lo svolgimento di un'attività domiciliata sul territorio lombardo 
  • essere vittime del reato di usura o di estorsione in loco
  • predisporre in autocertificazione un programma di riavvio/rilancio della propria attività economica
 

 

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy