False email da Equitalia: non cadere nella trappola

Quella delle truffe via email è una macchina ben oliata, che purtroppo sforna novità a ciclo continuo, complice l’ingenuità telematica di alcuni, e la sempre più sofisticata astuzia di altri. In questi giorni, qualcuno si è trovato in posta elettronica messaggi provenienti da indirizzi come fatture@gruppoequitalia.it. È successo anche a te? Sappi che si tratta di una bufala. Perciò, non aprire eventuali allegati contenuti. Cestina immediatamente tutto. L’intento degli (effettivi) mittenti è uno solo: rubare dati sensibili, e spillare soldi.
 
Molti, purtroppo, sono caduti nella trappola in quanto, nelle scorse settimane, l’Agenzia di Riscossione ha effettivamente contattato qualche milione di utente per informazioni circa la procedura di richiesta rateizzazione.
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy