Famiglie indebitate per 50 miliardi di euro

50_Miliardi_Di_Debito50 miliardi di debiti 

Praticamente, come se ogni italiano, neonati compresi, dovesse saldare un importo di 833 euro costituito da prestiti, mutui e bollette non saldate. A mettere nero su bianco le cifre è il Codacons, che negli ultimi due anni ha rilevato una crescita del fenomeno pari al 16%, e le regioni più colpite sono Sicilia e Lombardia.
 
Leggi anche
 
Analizzando nello specifico i dati, emerge che i mancati pagamenti sono legati a finanziamenti, all’acquisto di beni di largo consumo, a bollette per le utenze domestiche, e a debiti commerciali di varia natura.
 
Come spiega il Codacons, «solo per le bollette, 19,1 milioni di italiani risultano oggi morosi almeno su una utenza relativa alla fornitura di elettricità, gas, acqua o telefonia». Tra le regioni più in sofferenza, oltre a Sicilia (7,4 miliardi di euro), e Lombardia (6,7 miliardi), ci sono Campania (5,7 miliardi) e Lazio (4,5 miliardi).
 
«La causa di tale drammatica situazione è da ricercarsi nel progressivo impoverimento delle famiglie, colpite da una drastica riduzione del potere d'acquisto, dalla crescita della disoccupazione e da una pressione fiscale insostenibile» conclude il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. «Di conseguenza, chi ha contratto debiti negli anni passati non riesce oggi a far fronte ai propri obblighi, nonostante si sia progressivamente ridotto il ricorso al credito al consumo, sceso del 6,4% nel periodo gennaio-agosto 2014».
 
Leggi anche
 
Da redazione 


 
✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy