“Ho dovuto farmi prestare i soldi, ma ho avuto la meglio su Equitalia”

Estetista_contro_EquitaliaL’Agenzia di Riscossione sbaglia…

Il contribuente deve pagare per difendersi.  Lucilla, estetista, nel 2013 si è vista recapitare una cartella esattoriale da 700mila euro risalente a 5 anni prima

Seconda lo Stato avrebbe dovuto fatturare 500mila euro, nella realtà erano stati solo 70mila.

La donna però non si è arresa: si è fatta prestare i soldi dai genitori e si è difesa in giudizio

A gennaio 2016 è stata proscioltaperché il fatto non sussisteed è passata al contrattacco. “Ho pensato di intentare causa all’Agenzia delle Entrate perché provassero un decimo di quello che, ogni volta, noi contribuenti dobbiamo passare”.

 

Leggi anche

Da redazione

 

 

 

 


 
✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy