Intascavano merci sequestrate. A processo funzionari Agenzia delle Entrate e finanzieri

Tre condanne, sei patteggiamenti e due rinvii a giudizio. Questo è stato il verdetto con cui si è chiusa a Merate (Lecco) l’udienza  preliminare dell’inchiesta penale del pm Paolo Grosso. Il processo, che inizierà il 17 marzo, coinvolge tre finanzieri e quattro dipendenti dell’Agenzia delle Entrate, accusati di aver intascato merci destinate al macero ( Chanel, Adidas, Deborah Group e Manifattura Colombo SpA). Nello specifico, i reati contestati sono concorso in peculato, sottrazione di beni sequestrati, falso in atti e corruzione.

L’indagine, partita cinque anni fa dalle segnalazioni di alcuni colleghi, si riferisce a fatti accaduti nel periodo compreso tra il 2010 e il 2013. 

 

 

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy