Ivan B.

Avendo la separazione dei beni con mia moglie, nel mese di luglio 2006 ha chiesto un mutuo alla XY per un importo di 104.000 euro a 25 anni. Mia figlia era l’intestataria e io pagavo, in quanto sono il solo a lavorare. In casa siamo in sette: io, mia moglie, tre figlie e due nipotini. 
Il mutuo era partito con una rata di 581 euro, poi man mano è aumentato. Non potendo continuare a sostenere questa spesa, mettemmo in vendita la casa ma senza risultati. Chiesi un riepilogo per capire cosa stava succedendo, ma non me lo hanno mai mandato Intanto, non riuscivo a capire quale fosse la somma residua. Continuavano a dire che a Napoli la banca funziona solo per aperture conti correnti, ma cosa significa, da Roma in giù la gente non ha bisogno di accedere ai mutui?
 
Attualmente sto pagando 625 euro al mese, ma ancora non so quanto resta …
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy