La banca fallisce? Dal primo gennaio potrebbero essere “affari nostri”...

Bail in. Questa espressione rischia di tramutarsi, nei prossimi mesi, in qualcosa di estremamente familiare. La Direttiva Europea 2014/59/UE chiede infatti all’Italia (e ad altri dieci stati) di consentire alle banche, in caso di default, di “pescare” dai conti correnti superiori a 100.000 euro e dalle obbligazioni dei propri clienti. Il provvedimento, se ratificato dal Parlamento, entrerebbe in vigore il primo gennaio prossimo.
 
Detta misura costituirebbe un tentativo di salvataggio interno del sistema, in contrapposizione al bail out, che prevede l’utilizzo di risorse statali. Due sono però gli aspetti che suscitano perplessità: la richiesta all’Italia di aderire entro due mesi, e il “precedente” tedesco. In Germania infatti il bail in tocca già anche i conti a quota 30.000 euro.
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy