“Lavoravo a nero e i guai del mio capo sono ricaduti su di me”

Cartella_esattoriale9 milioni di euro. A tanto ammonta la cartella esattoriale che si è visto recapitare un pensionato di Parma. Praticamente raddoppiato l’importo che gli era stato contestato 20 anni fa. All’origine di tutto, una vicenda verificatasi negli anni Settanta. All’epoca l’uomo era il tuttofare (a nero) di un’azienda petrolifera che poi aveva avuto problemi con la giustizia.

Non è stato possibile intervenire legalmente contro l’accusa di coinvolgimento nei fatti in quanto carte e documenti risalenti a 40 anni fa sono ormai andate distrutte, nel frattempo però, il cittadino ha subito il pignoramento del quinto dello stipendio e successivamente il prelievo forzoso sul TFR e sulla pensione. 

 



 
✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy