Quasi diecimila imprese costrette al fallimento dall’inizio dell’anno

Non c’è pace per il tessuto produttivo del nostro Paese. Tra aprile e giugno scorsi infatti, più di 4.000 aziende hanno intrapreso una procedura fallimentare (+ 14,3% rispetto a un anno fa). A diffondere il dato è Cerved, organismo di valutazione della solvibilità di imprese e persone. Considerando i primi sei mesi del 2014, inoltre, si arriva a quota 8.000, toccando il record assoluto degli ultimi tredici anni.

Analizzando i numeri nel dettaglio, emerge che le realtà più colpite sono le società di capitale, che da sole costituiscono i tre quarti del totale (seimila nel periodo da gennaio a giugno), meno esposte le società di persone (+6,8%) e le altre forme (+1,8%).

Danni d’immagine da risarcire alle imprese ingiustamente segnalate.

Vuoi verificare se il tasso d'interesse che la banca ha applicato al tuo prestito supera il livello "soglia" d'usura? Clicca qui. 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy