Rinvenuti plichi Equitalia rubati. Chi pagherà per il danno ai cittadini?

Disperazione, suicidi, violenza. Le cartelle esattoriali possono essere semi del male. E non solo quando vengono recapitate.  Anche – e soprattutto – quando non arrivano a destinazione.  Mentre i contribuenti non sanno come sbarcare il lunario, e a chi dare i resti tra bollette, spesa e tasse, chi tutela i loro diritti? La domanda rischia di cadere nel vuoto, come dimostra un recente fatto di cronaca.
 
 
 
A Salerno, in pieno centro, è stato disperso in strada un notevole quantitativo di cartelle esattoriali, frutto di un furto a un portalettere. La scoperta è avvenuta durante un’ispezione relativa alla gestione della raccolta differenziata. I plichi sono stati restituiti agli uffici di Poste Italiane situati in via Pastena e, si spera, quanto prima giungeranno ai diretti interessati. A questo punto viene però spontaneo chiedersi: chi pagherà per gli eventuali debiti nel frattempo scaduti? È giusto che il cittadino subisca lo scotto di un’ipoteca, un fermo amministrativo, o uno sfratto provocato da un mix letale di casualità e negligenza altrui?
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter >

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy