Usura: raccontarla è il primo passo per sconfiggerla

«Niente per Niente, storie sospese tra il sovraindebitamento e l’usura». È questo il titolo dello spettacolo teatrale realizzato dalla Fondazione Adventum e dallAmbulatorio Antiusura che debutta il 27 aprile. Il progetto nasce dall’esigenza di “accendere i riflettori” dell’opinione pubblica su un fenomeno che si sta diffondendo come un virus, alimentato dalle angosce e dalle difficoltà economiche figlie della crisi. Gli organizzatori hanno incassato anche l’appoggio della direzione generale del Ministero dell’Istruzione. 
 
Lo spettacolo, tratto da un’opera di Francesco Randazzo, vede alla regia Giusi Cataldo, che fa parte anche del cast. Accanto a lei, Alessio Di Clemente, Francesco Meoni e Rossana Veracierta.
 
«Niente per Niente, storie sospese tra il sovraindebitamento e l’usura» è stato realizzato attraverso l’8xmille destinato alla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno. La prima rappresentazione si terrà il 27 aprile alle ore 21 presso la Sala Umberto (Roma). La partecipazione è gratuita e su invito. Chi vuole assistere può prenotarsi via email all’indirizzo spettacolo.npn@gmail.com  o telefonando al numero 3401482506. 
A partire dal 28 aprile lo spettacolo approderà nelle scuole medie e superiori.
 
Adventum Onlus è stata fondata 20 anni fa dall’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno. Il suo obiettivo è quello di combattere le criticità economiche delle famiglie per prevenire il rischio di usura. Per questo la collaborazione con l’Ambulatorio è nata in modo naturale e spontaneo. 
 

 

Seguici su
 
   

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy