Se Mi Scordo: come non dimenticare i debiti prima che sia troppo tardi

Costellata com’è da scadenze, la vita quotidiana rischia di trasformarsi in una corsa a ostacoli in cui, a intralciare i passi del contribuente, sono le incombenze da onorare. I servizi della burocrazia finalizzati ad alleggerire il carico di responsabilità sostenuto dall’utenza possono quindi costituire una vera e propria ancora di salvezza. Soprattutto laddove una dimenticanza costa caro, provocando magari la decadenza da una misura volta a esemplificare i rapporti economici tra le parti. 
In quest’ottica si inserisce Se Mi Scordo, il servizio alert targato Equitalia che, tramite messaggi di testo o di posta elettronica, aggiorna i cittadini che hanno un piano di rateizzazione delle cartelle in corso, o che vogliono ricevere un promemoria nel caso in cui all’Agenzia vengano affidati i propri debiti. 
Il servizio può essere attivato da chi ha chiesto di beneficiare della definizione agevolata e non vuole correre il rischio di dimenticare le date di scadenza delle singole rate, come pure da chi ha ottenuto un piano di rateizzazione del debito e non ha saldato la metà delle tranche previste per decadere dalla misura. Se Mi Scordo può rivelarsi utile anche a chi ne manca solo una per vedersi revocare la dilazione. 
I contribuenti che aderiscono al servizio si vedranno recapitare, su cellulare o via email, comunicazioni recanti il mittente Equi Info relative alla presa in carico da parte dell’Agenzia di Riscossione di eventuali somme non pagate, o inerenti l’avvicinarsi del termine ultimo per saldare una tranche, con l’indicazione suppletiva di quelle rimaste inevase. 
Se Mi Scordo può essere attivato presso uno degli sportelli Equitalia dislocati sul territorio, o collegandosi al sito Internet dell’Agenzia ed accedendo all’area riservata attraverso le credenziali fornite per usufruire dei servizi dell’Agenzia delle Entrate, INPS e Carta Nazionale dei Servizi. È necessario indicare il numero di cellulare o l’indirizzo email che si intende utilizzare, e il servizio, che non ha valore giuridico, può essere revocato in qualsiasi momento. 
 
La redazione

Servizio alert targato Equitalia 

Se_mi_scordo_servizio_Equitalia

Costellata com’è da scadenze, la vita quotidiana rischia di trasformarsi in una corsa a ostacoli in cui, a intralciare i passi del contribuente, sono le incombenze da onorare. 
 
I servizi della burocrazia finalizzati ad alleggerire il carico di responsabilità sostenuto dall’utenza possono quindi costituire una vera e propria ancora di salvezza. 
 
Soprattutto laddove una dimenticanza costa caro, provocando magari la decadenza da una misura volta a esemplificare i rapporti economici tra le parti
 
In quest’ottica si inserisce Se Mi Scordo, il servizio alert targato Equitalia che, tramite messaggi di testo o di posta elettronica, aggiorna i cittadini che hanno un piano di rateizzazione delle cartelle in corso, o che vogliono ricevere un promemoria nel caso in cui all’Agenzia vengano affidati i propri debiti
 
 
Il servizio può essere attivato da chi ha chiesto di beneficiare della definizione agevolata e non vuole correre il rischio di dimenticare le date di scadenza delle singole rate, come pure da chi ha ottenuto un piano di rateizzazione del debito e non ha saldato la metà delle tranche previste per decadere dalla misura. Se Mi Scordo può rivelarsi utile anche a chi ne manca solo una per vedersi revocare la dilazione. 
 
I contribuenti che aderiscono al servizio si vedranno recapitare, su cellulare o via email, comunicazioni recanti il mittente Equi Info relative alla presa in carico da parte dell’Agenzia di Riscossione di eventuali somme non pagate, o inerenti l’avvicinarsi del termine ultimo per saldare una tranche, con l’indicazione suppletiva di quelle rimaste inevase. 
 
Se Mi Scordo può essere attivato presso uno degli sportelli Equitalia dislocati sul territorio, o collegandosi al sito Internet dell’Agenzia ed accedendo all’area riservata attraverso le credenziali fornite per usufruire dei servizi dell’Agenzia delle Entrate, INPS e Carta Nazionale dei Servizi. È necessario indicare il numero di cellulare o l’indirizzo email che si intende utilizzare, e il servizio, che non ha valore giuridico, può essere revocato in qualsiasi momento
 
La redazione


CONTACT