A chi rivolgerti se vuoi opporti al fermo amministrativo?

Che cosa faresti, se venissi improvvisamente privato della possibilità di utilizzare la tua macchina?

Preavviso-fermo-amministrativoQuasi certamente, la prima – sgradevolissima e bruciante – sensazione sarebbe paragonabile a una doccia fredda in pieno inverno.

Archiviato l’iniziale misto di frustrazione e impotenza, però, il passo successivo sarebbe mettersi all’opera. Tentare di tamponare/minimizzare le ripercussioni negative inevitabilmente determinate sul corso (privato e professionale) della tua vita.

Leggi anche

Dalla CTR di Palermo importanti sentenze in materia di notifica delle cartelle esattoriali

Due strade si aprirebbero a questo punto davanti a te. Meglio saldare il debito che ha originato il fermo, o agire legalmente per opporsi? Un’importante pronuncia è intervenuta nei giorni scorsi a disciplinare la seconda opzione.

A chi devi rivolgerti se il fermo è stato determinato da sanzioni al Codice della Strada?

Non hai pagato una multa? Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il principio secondo cui, a decidere sull’opposizione al preavviso del blocco del veicolo è il giudice di pace (ordinanza 10261/2018).

La pronuncia del 27 aprile scorso è seguita all’impugnazione, da parte di un cittadino, di un debito di circa 15mila euro nei confronti del Comune di Roma e di Agenzia delle Entrate Riscossione.

In precedenza il Tribunale del capoluogo laziale, richiamandosi a quanto espresso dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione con sentenza n. 15354/2015, aveva dichiarato che il fermo non poteva più essere equiparato a un’azione esecutiva anticipatoria. Questo, andava infatti inteso come misura finalizzata a indurre il debitore a regolarizzare la propria posizione.

Leggi anche

Rottamazione bis cartelle: quali sono le date da tenere d’occhio?

A ciascun debito la sua autorità competente

Prima di contestare il fermo amministrativo della macchina o il relativo preavviso, è necessario verificare di che natura è la pendenza che li ha originati. Se riguarda omessi contributi INPS o INAIL, devi rivolgerti al tribunale ordinario, se invece le ganasce sono state determinate dal mancato pagamento di imposte e tasse, il tuo interlocutore sarà la commissione tributaria.

Vuoi controllare s sulla tua macchina sono iscritti fermi amministrativi? Compila il form a questo link 

La redazione

 


 
 

CONTACT