Assicurazione: cos’è il periodo di tolleranza e chi ne ha diritto

Hai dimenticato di rinnovare la RC Auto ma stai continuando a circolare in città con il tuo veicolo? 

Recesso_AssicurazioneSe non sono trascorsi più di 15 giorni dalla scadenza della polizza precedente non hai nulla da temere. Ciò non toglie, ovviamente, che tu debba darti da fare per rinnovarla, o comunque stipularne una nuova presso un’altra compagnia.

Niente più tacito rinnovo

Nel 2012 sono state varate delle norme che hanno cancellato questa pratica. In precedenza vigeva il principio del silenzio assenso, per cui la mancata – esplicita – disdetta implicava la conferma del contratto. A oggi, invece, la polizza si estingue automaticamente alla scadenza del contratto.

Leggi anche

Assicurazione auto: quello che c’è da sapere per pagare meno

Il periodo di tolleranza

Venendo meno il principio del tacito rinnovo si è reso necessario dare all’utente un arco di tempo sufficiente a guardarsi intorno, effettuare le necessarie comparazioni, e decidere se mantenere il rapporto assicurativo con la compagnia che già conosce, o passare a un’altra. Da qui il periodo finestra di 15 giorni, durante i quali l’automobilista viene comunque tutelato e garantito in caso di eventuali danni e non incorre in nessuna multa.

I 15 giorni di tolleranza devono essere garantiti da tutte le compagnie assicurative, e l’unico tipo di contratto per cui non valgono è quello di polizza provvisoria. Questo periodo “cuscinetto” rappresenta un legittimo diritto del consumatore anche nel caso in cui abbia già esplicitato la sua volontà di scegliere un altro operatore

La redazione



 

CONTACT