Bollo auto: come ricordarti quando pagarlo?

Bollo auto come ricordarsi del pagamento

Come_ricordarsi_quando_pagare_il_bollo_auto

La quotidianità è costellata di scadenze. Si può dire che lo scorrere del tempo sia contraddistinto dalle imposte che, di volta in volta, devono essere pagate. 

Si pone così un problema fondamentale: come fare a tenere a mente tutte le date “calde”? Una tra le più pressanti e ansiogena è quella legata al bollo auto. 

Come si fa a risalire al termine ultimo entro cui va versato? La Legge Per Tutti ha fatto il punto elencando i tre metodi esistenti.

Consultare il portale dell’Agenzia delle Entrate

La sezione da tenere d’occhio è quella relativa ai servizi (pagina inerente il pagamento del bollo). Tuttavia, bisogna precisare che è possibile risalire alla scadenza in questo modo solo in caso di residenza in Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Marche e Valle d’Aosta. Infatti in tali regioni è l’Agenzia delle Entrate a occuparsi dell’imposta di proprietà sul veicolo.

 

Sito della Regione

Anche in questo caso bisogna far riferimento al luogo di residenza. Il servizio viene svolto, tra gli altri, dal portale dei Tributi della Lombardia. Per usufruirne bisogna effettuare l’accesso con username e password, oppure utilizzando la Carta dei Servizi (se correlata di smartcard).

Invece, chi vive in Piemonte, può richiedere informazioni attraverso la pagina Sistemapiemonte (sezione “Bollo Web”). La Liguria offre un servizio ad hoc per utilizzare il quale è necessario inserire i dati del veicolo e il codice fiscale o quello Spid.

Aci

In tal caso bisogna consultare la sezioneCalcolo Bollo e compilare la pagina con una serie di informazioni relative al mezzo e al proprietario. Così, è possibile conoscere in anticipo data di scadenza e importo da pagare

Se la regione è convenzionata con l’organizzazione, il versamento può essere effettuato online (commissione di 0,75 centesimi per importi superiori ai 30 euro da saldare con carta di credito).

 

Da redazione

 


 
 

CONTACT