Cassazione: necessaria intimazione di pagamento anche per pignoramento e fermo auto

I debiti non sono diversi da cibi e bevande. 

Intimazione_pagamento_fermo_amministrativo

Come questi, infatti, hanno una data di scadenza, ovvero, un termine entro il quale il creditore deve intervenire, tramite sollecito di pagamento o pignoramento, per incassare i soldi che gli spettano. 

Detto “confine temporale” è costituito dalla prescrizione, e varia a seconda della tipologia di pendenza coinvolta.

Leggi anche

…E se non ti avvisano che l’auto è in fermo amministrativo?

Contestualmente bisogna tener conto anche di un altro elemento, ovvero la validità delle cartelle esattoriali, che è di un anno, concluso il quale, il creditore, per procedere, deve inoltrare un’intimazione di pagamento

Questo atto costituisce una sorta di sollecito finalizzato a ricordare al cittadino che esiste un debito e che, per evitare problemi con il Fisco, deve saldarlo volontariamente.

Tuttavia, se in passato una consolidata giurisprudenza hacircoscrittola validità di questa specie di sollecito ai cosiddetti atti di esecuzione forzata (come il pignoramento), la sentenza emessa dalla Corte di Cassazione il 22 febbraio scorso (n. 4587) sancisce un punto di svolta fondamentale

Detta pronuncia, infatti, estende l’obbligo a emettere un preavviso (o l’intimazione di pagamento) anche 30 giorni prima di misure cautelari come il fermo amministrativo dell’auto e l’ipoteca

Leggi anche

Come sono cambiate le norme in materia di fermo amministrativo?

La redazione 

 


 
 
✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy