Cassazione: novità in materia di opposizione alle cartelle esattoriali

Hai appreso dell’esistenza di una cartella esattoriale solo dopo aver richiesto l’estratto di ruolo all’agente di riscossione?

Puoi contestare la cartella di pagamento originaria.

Notifica-cartelle-esattorialiIn tal senso si è espressa la Corte di Cassazione il 28 agosto (ordinanza n.21271). La pronuncia ha riguardato un caso in cui la notifica delle cartelle esattoriali era stata precedentemente invalidata.

loading...

Novembre 2014: insinuazione finalizzata all’ammissione al passivo

La procedura, intrapresa da Equitalia Sud s.p.a., riguardava l’accesso alla liquidazione fallimentare di una srl. per un ammontare di quasi 40mila euro comprensivi di tributi e accessori di legge non pagati.

Il giudice aveva ammesso parzialmente il credito, stornando le somme che non erano state correttamente notificate tramite cartella di pagamento. Per tutta risposta Equitalia Sud s.p.a. aveva fatto opposizione appellandosi alla giurisprudenza di legittimità. Questa riconosceva infatti all’ente riscossore la possibilità di accedere al passivo anche se le cartelle esattoriali non erano state recapitate e il debitore ne era venuto a conoscenza solo dopo aver richiesto un estratto di ruolo.

Nel 2015 il Tribunale di Napoli aveva respinto l’opposizione e motivato la decisione precisando che, anche se la cartella esattoriale non viene materialmente recapitata, deve essere comunque predisposta dall’ente riscossore ai fini dell’ammissione al passivo.

A questo punto Equitalia Sud s.p.a. si è rivolta alla Cassazione, ma gli Ermellini hanno confermato l’orientamento espresso dal Tribunale di Napoli.

Ti potrebbe interessare

In pensione a 64 anni? La risposta potrebbe arrivare a settembre
La redazione

 


 

 

CONTACT