Che succede se dimentichi di registrare l’auto al PRA?

Dopo lunghe ricerche paragonabili ad un’odissea, finalmente hai trovato la macchina che fa al caso tuo

Passaggio-proprietà-autoHai scelto l’usato, e fortunatamente sei riuscito a conciliare qualità ed economicità. Niente più attese interminabili dell’autobus sotto la canicola ed il gelo, e soprattutto, niente più assembramenti ad alto tasso…adrenalinico. Inizia una nuova fase della tua vita. ma se vuoi dormire sonni tranquilli, accertati di aver espletato tutte le procedure ed effettuato tutte le comunicazioni richieste PRIMA di metterti su strada.

Infatti, per poter godere del pieno possesso dell’auto e rispondere ANCHE giuridicamente degli oneri che ne conseguono, NON è sufficiente che la compravendita sia formalizzata tramite passaggio di proprietà. Questo documento va poi registrato ENTRO DUE MESI presso la sede del Pubblico Registro Automobilistico territorialmente competente.

Leggi anche

Fermo amministrativo: è possibile usare la macchina?

Scaduto questo termine si incorre in una duplice sanzione: ritiro della carta di circolazione e pagamento di una multa per un importo compreso tra 363  e 1.813 euro.

Che succede se effettui la trascrizione dell’atto dopo i 60 giorni previsti? Devi versare non solo l’imposta provinciale di trascrizione (IPT), ma anche gli interessi legali, e una sanzione equivalente ad un terzo dell’imposta locale.

Ultimo ma non meno importante, anche all’ex proprietario del veicolo vengono comminate delle sanzioni, in quanto, sul piano giuridico, essendo ancora lui intestatario, è responsabile sia civilmente che fiscalmente.

Ti potrebbe interessare

Covid19: quali sono i limiti di pignoramento?

La redazione



 

 


 

CONTACT