Che succede se spendi più denaro di quello che hai

Irregolarità nell’uso di assegni e carte di credito?

Centrale-Allarme-InterbancariaL’eventualità più che concreta è quella di ritrovarsi iscritti al CAI, la Centrale di Allarme Interbancaria, che costituisce il database di Bankitalia dove confluiscono tutte le informazioni inerenti assegni scoperti e carte di credito utilizzate senza autorizzazione.

La CAI è stata istituita a seguito della Legge del 25 giugno 1999 e del D.Lgs. n.507 del 30 dicembre 1999 e riporta le informazioni inerenti i soggetti che hanno emesso assegni bancari e postali privi di fondi. Il database contiene anche i nominativi di chi si è visto revocare l’utilizzo di carte di credito e debito non avendo pagato le spese relative ad acquisti e prelievi effettuati.

L’iscrizione in CAI comporta la revoca di sistema, che corrisponde al divieto di emettere assegni per la durata di sei mesi, e al blocco dell’utilizzo di carte di credito e debito per due anni. Ciò non impedisce ad altri istituti di rilasciarne di nuove, in quanto la segnalazione in questo caso ha mero scopo informativo.

Leggi anche

Pignoramento: non è a rischio soltanto lo stipendio

La redazione

 



 
 


CONTACT