Come scoprire rapidamente quanti debiti hai?

Quanti debiti hai? come_Scoprie_Quanti_Debiti_Hai

Equitalia è andata in pensione il 1 luglio scorso, ma ovviamente la speranza che questo avrebbe alleggerito ed esemplificato la situazione dei contribuenti si è rivelata, rapidamente, vana. 
 
A rimpiazzarla è intervenuta Agenzia delle Entrate Riscossione, e sostanzialmente si è trattato di un passaggio di consegne all’insegna della continuità. Sono cambiate solo le intestazioni della modulistica e i loghi, ma la sostanza si è mantenuta pressochè inalterata
 
 
La prima procedura che AER si è trovata a gestire è stata la definizione agevolata, ovvero la rottamazione dei debiti ottenendo uno sconto sull’importo totale. 
 
Nei giorni scorsi è scaduto il termine per il pagamento della seconda rata, e intanto si profila all’orizzonte la possibilità che i termini per accedere al provvedimento vengano riaperti nei prossimi mesi per consentire a chi non ne ha già beneficiato di poterlo fare. 
 
Nello specifico, attraverso la rottamazione si risparmiano sanzioni, interessi di mora e una parte dell’aggio di riscossione, che viene tagliato in proporzione all’importo decurtato. 
 
Dunque, se vuoi chiudere i conti aperti con Agenzia delle Entrate Riscossione, non devi farti trovare impreparato. E in attesa che il Governo decida se riattivare i termini per la richiesta di definizione agevolata, è preferibile che tu velocizzi i tempi richiedendo l’estratto di ruolo. Questo documento infatti riporta tutte le cartelle esattoriali iscritte a tuo nome, come pure l’ente creditore, la data di notifica, l’importo iniziale, il saldo finale ed eventuali procedure esecutive intraprese
 
 

L'iter per verificare il tuo estratto conto è semplice! 

Niente più code e fai tutto online comodamente.
Compila il form con i tuoi dati personali
Conferma il pagamento di soli 24,90 euro con PayPal, Postepay o carta di credito
Ricevi una conferma con la presa in carico della tua richiesta 
Entro 5 giorni lavorativi ricevi via mail l'estratto conto 
 
 
Per liberarsi di un problema il primo passo da fare è informarsi e conoscerne le esatte proporzioni. Solo così si ha la certezza di pagare il giusto, e non regalare soldi a un ente che già è noto per i (fin troppo) lauti stipendi elargiti ai propri dipendenti. Niente paura: se la tua situazione debitoria è messa nero su bianco, non potrà sfuggirti neanche un centesimo.
 
La redazione 
 
 


 
 
 

CONTACT