Debiti: cosa succede agli immobili se non riesci a pagare?

L’ipoteca tutela il creditore rispetto al recupero dei suoi soldi

Ipoteca-immobiliareIn che modo? Esercitando in modo prioritario i suoi diritti sui beni del debitore; si tratta di una sorta di supremazia che può avere carattere volontario, legale o giudiziale. La buona notizia, però, è che il provvedimento può essere estinto o cancellato a seguito del saldo della cifra pendente.

loading...

L’ipoteca ha una scadenza?

Sì, dura infatti 20 anni. Viene attivata tramite annotazione in un pubblico registro immobiliare, che deve comprendere la descrizione del bene, l’ammontare da cui è scaturita, il relativo tasso d’interesse, e i dati personali di creditore e debitore.

Le ipoteche possono essere multiple e simultanee? Anche in questo caso la risposta è affermativa, ma vale l’adagio popolare “chi prima arriva meglio alloggia”. Infatti, il primo creditore che iscrive il provvedimento avrà diritto a risarcimento in modo prioritario rispetto a chi segue.

Estinzione e cancellazione NON sono la stessa cosa

Sebbene i due termini possano sembrare intercambiabili, per quanto riguarda “l’esaurimento” dell’ipoteca indicano iter differenti.

L’estinzione coincide con il venir meno degli effetti che questa ha determinato in concomitanza con una delle seguenti opzioni: saldo integrale del debito, rinuncia alla garanzia da parte del creditore, mancato rinnovo allo scadere dei 20 anni necessari alla prescrizione.

La cancellazione coincide con la sua rimozione da tutti i registri in cui era iscritta, al pari dei dati inerenti l’immobile.

L’ipoteca volontaria può essere cancellata a seguito di estinzione fisiologica del mutuo cui è agganciata o tramite atto notarile su beneplacito del creditore.

Leggi anche

Quando il giudice decide di vendere i tuoi immobili

La redazione




 


CONTACT