Debito da capogiro. Secondo l’Agenzia di Riscossione è tutto nella norma…

Qualche giorno fa avevamo parlato di un 50enne destinatario di una cartella esattoriale dell’incredibile ammontare di circa 1 milione di euro. Nel frattempo sono stati resi noti ulteriori dettagli sulla vicenda.

Nonostante l’evento decisamente inaspettato, l’uomo non si è perso d’animo. «Fortunatamente non sono un tipo impressionabile né soffro di cuore. E sono del tutto sicuro che si tratti di un macroscopico errore. Anche perché se possedessi una cifra del genere non starei certo qui a continuare a lavorare. Ma mi chiedo se chi ha inviato quella cartella si sia reso conto di cosa stesse facendo. Se fosse giunta ad un anziano magari con problemi di cuore? Ora attendo una risposta da Equitalia». 

Dal canto suo, l’Agenzia di Riscossione ci ha tenuto a precisare che «non c’è stato alcun errore nei confronti del signor M.L. che lamenta di avere ricevuto una richiesta per 1.127.132 euro e 75 centesimi. Equitalia, nel caso specifico, gli ha recapitato un avviso di intimazione con l’elenco di diversi atti che, nonostante fossero già stati regolarmente notificati al contribuente precedentemente, non sono stati mai pagati».

Resta da chiarire, tuttavia, un aspetto fondamentale. Come può, concretamente, un contribuente saldare un debito di queste dimensioni. Certamente, non pagando in contanti presso sportello postale … 

Udine: Equitalia batte cassa, ma in credito è un cittadino…

CITTADINI SMEMORATI: EQUITALIA NON PERDONA. E IL DEBITO LIEVITA …

✍  FAQ    Chi Siamo     
Informativa Privacy