Equitalia bussa all’azienda. E intanto si preparano i licenziamenti…

Alle Terme di Montecatini è arrivata l’Agenzia di Riscossione. La Regione esige infatti 300mila euro derivanti dal prestito erogato dal principale socio dell’ente. La vicenda era iniziata tre anni fa, ma nel 2015 si era ipotizzata la concessione di una proroga, in vista della quale nel bilancio erano stati previsti vari accantonamenti.

Come se non bastasse, i dipendenti delle Terme hanno espresso perplessità circa le scelte della consulente Arabella Ventura. In particolare, in riferimento alla collaborazione con un professionista di Pisa. Contestualmente, l’azienda ha intrapreso l’iter di mobilità, che a oggi ha portato alla decurtazione degli stipendi di otto lavoratori.

«Ma perché si accaniscono tanto con stipendi bassi quando poi fanno ricorso a consulenze esterne, che non costano certo pochi spiccioli?». Così uno dei dipendenti. 

Debiti: come passare un’estate senza pensieri?

«Equitalia ci istiga al suicidio». Tribunale assolve disoccupato modenese



 

CONTACT