Estinzione cessione del quinto e dei prestiti personali: storica decisione di Bankitalia

Rimborsi in anticipo il finanziamento? Ci guadagni. Letteralmente

Si sono espressi in questa direzione sia il Collegio di Coordinamento ABF (Arbitro Bancario Finanziario) che Bankitalia. Entrambi infatti hanno riconosciuto che il cliente che estingue l’importo da restituire prima dei termini previsti deve usufruire della riduzione di tutte le spese sostenute per l’intera durata del rapporto economico.

Queste pronunce si inseriscono nel solco tracciato dalla sentenza n.383 denominata Lexitor (11 settembre 2019, Corte di Giustizia Europea), che si è richiamata alla direttiva 2008/48/CE in merito ai prestiti ai privati (prestiti personali e finalizzati, cessione del quinto).

Ti potrebbe interessare anche
UE: banche vendano più rapidamente (e senza tribunali) immobili pignorati


Il Movimento Consumatori già a novembre si era espresso circa il diritto del cittadino a ottenere il risarcimento non solo degli interessi e delle spese assicurative, ma anche di quelle di intermediazione e istruttoria.

Bankitalia ha inoltre espresso una precisazione destinata a produrre conseguenze vaste e profonde sullo scenario finanziario italiano. Il diritto al rimborso, infatti, ha carattere retroattivo. Inevitabile, a questo punto, chiedersi come reagiranno banche e finanziarie.

Clicca qui per ricevere assistenza 

Leggi anche

Segnalazione in Centrale Rischi: le differenze tra Cai e Crif

La redazione



 
 


CONTACT