Contributo affitti per Coronavirus: chi di attesa vive...

L’emergenza abitativa è “l’assente eccellente” del Decreto Cura Italia

Contributo-affitto-RomaE così la gatta da pelare è passata agli enti locali. Ancora una volta, tra l’annuncio di provvedimenti a supporto dei cittadini in difficoltà economiche, e la relativa messa a regime, rischiano di passare mesi, e quello che accadrà nel frattempo a chi vive in una casa in affitto resta un’incognita.

Un esempio? Giorni fa la Regione Lazio ha reso noto lo stanziamento di 22 milioni di euro in favore di chi autocertificherà di aver subito una riduzione di reddito di almeno un terzo, nel periodo compreso tra febbraio e maggio 2020. Tramite graduatoria saranno individuati i soggetti più bisognosi, e questi riceveranno un contributo finalizzato a pagare il 40% del canone d’affitto.

Ti potrebbe interessare

Il tasto dolente, però, è che il bando relativo al Comune di Roma ancora non è stato pubblicato, sebbene famiglie e single che hanno perso il lavoro o ne hanno subito la drastica riduzione già da più di un mese siano alle prese con spese extra, sacrifici…e scadenze. Questo, in assenza di una regolamentazione omogenea e chiara da parte delle istituzioni, ha costretto a tentare in proprio la via del compromesso con il proprietario di casa. E l’esito della trattativa non è scontato, in quanto dipende da numerose variabili, che si manifestano diversamente in ciascuna situazione. Ciò spiega perché molti avevano già presentato domanda, sulla base delle linee guida diramate dalla Regione Lazio, per beneficiare del contributo.

Valentina Vivarelli, assessora alle Politiche Abitative del Comune di Roma, ha dichiarato che il bando sarà diffuso a breve, ma la data non è ancora stata decisa. Le domande già inoltrate non saranno valide; gli interessati dovranno presentarle nuovamente, seguendo i criteri indicati nel prossimo documento ufficiale.

Il termine ultimo entro cui il bando dovrà essere pubblicato è il 24 maggio, ma, come rilevano i sindacati degli inquilini, difficilmente la macchina burocratica si metterà in moto prima dell’estate. Ma la vita, con tutte le sue implicazioni, non si può mettere in stand by…

Leggi anche

 


 


 
 


CONTACT