K-Flex: l’azienda sogna la Polonia, e i lavoratori giustizia

K-Flex40 milioni di euro in finanziamenti pubblici a fronte dei 230 di fatturato annuo, e 11 stabilimenti all’estero per un totale di 2.000 dipendenti. Questi, in breve, i numeri che descrivono lo stato di salute di K-Flex, azienda brianzola che opera nel settore dell’edilizia.  In questi giorni i circa 200 dipendenti dello stabilimento lombardo sono stati raggiunti dalle lettere di licenziamento: a rimpiazzarli potrebbero essere 100 operai polacchi. Nel frattempo, l’11 maggio il giudice del tribunale del lavoro di Monza è chiamato a pronunciarsi in merito…





 

CONTACT