Mutuo pagato in ritardo: dopo quanto tempo non sono più “cattivo pagatore”?

Nella vita di chi è stato “schedato” c’è un prima e un dopo. Una sorta di spartiacque. Una metamorfosi obbligata che può coincidere con la “morte” sociale e professionale, se l’iscrizione non viene aggiornata tempestivamente, appena la situazione cambia. Oggi analizziamo la procedura di cancellazione relativa ai mutuatari.
 
Hai pagato in ritardo una rata trimestrale/semestrale o (al massimo) tre mensili? Il creditore, avendo incassato la somma pendente, ha quindici giorni di tempo per comunicarlo al gestore del database in cui è stato inserito il tuo nominativo. Questo, a sua volta, entro dieci giorni, deve procedere alla rettifica.
 
Se il debito viene sanato entro sessanta giorni, la segnalazione deve essere eliminata entro i successivi sei mesi
 
 

 

Commenta la notizia

biondo

quando faccio un

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

CONTACT