Nel mirino di Aer i conti delle più importanti banche?

Nuova “puntata” della lotta all’evasione fiscale

EvasometroAgenzia delle Entrate Riscossione, stavolta, sembra intenzionata ad accendere i riflettori su alcuni tra i principali gruppi bancari: Intesa San Paolo, BNL e Unicredit. Sorvegliati speciali sono i conti correnti attivati dai contribuenti.

Ti potrebbe interessare

Come prestare soldi ai parenti senza essere accusati di evasione fiscale?

Attraverso un algoritmo, denominato evasometro, infatti, vengono confrontati gli introiti dichiarati con le somme depositate presso gli istituti di credito. Il margine di discrepanza massimo accettato è del 20%, e, nel caso in cui dovesse essere superato, il Fisco avvierà la seconda fase, vale a dire controlli più stringenti.

L’evasometro, in prima battuta, incrocia in forma anonima le informazioni relative ai contribuenti contenute nelle varie banche dati; la componente anagrafica viene quindi sostituita con una stringa numerica. Solo se si rilevano incongruenze, quest’ultima viene “tradotta” in un nome e cognome specifico.

Il Governo prevede di recuperare circa mezzo miliardo di euro attraverso l’utilizzo sistematico di questo strumento.

Leggi anche

Quando il tuo conto corrente rischia di evaporare

La redazione
 



 
 


CONTACT