Quali beni sono al sicuro in caso di debiti?

In caso di pignoramento, gli oggetti di proprietà del debitore non sono tutti uguali

Il creditore, infatti NON può aggredire indistintamente, a propria discrezione, qualunque bene della controparte. Al contrario, la legge – nel caso specifico il Codici di Procedura Civile – disciplina in maniera chiara cosa può essere espropriato e cosa no.

A grandi linee, possiamo dire che l’articolo 514  C.p.c. individua tre tipologie di beni intoccabili.

Ambito domestico: vestiario, biancheria intima, lenzuola, letto, tavolo, sedie, frigorifero e lavastoviglie;

Ambito lavorativo: computer fisso, portatile, libri ed eventualmente anche armi. Purchè ciascuno di questi risulti di vitale importanza per assolvere alla propria mansione professionale;

Sfera affettiva: corrispondenza ricevuta da persone care, fede nuziale, oggetti sacri finalizzati all’esercizio del culto religioso, e gli animali di compagnia, come pure quelli ospitati a scopo terapeutico, per il debitore o uno dei suoi parenti e conviventi.

Ti potrebbe interessare

Il pignoramento di beni, per così dire, monetari, è invece vietato se derivano da assegno di maternità, malattia o pensione sociale, se sono stati erogati da compagnia assicurativa o ente assistenziale, o da coniuge separato a titolo di alimenti. 

La redazione

 

 


CONTACT