Scuole: addette alla mensa e alle pulizie difendono il diritto a stipendio e pensione

Difendono il diritto a stipendio e pensione

Il part-time ciclico (o multiperiodale) è un contratto di lavoro caratterizzato dal calcolo delle ore non su base giornaliera ma annuale. Questa modalità implica un’occupazione concentrata in specifici periodi, definiti in base al settore cui fa riferimento l’azienda.

I casi in cui tipicamente si ricorre a tale contratto sono quelli di alberghi e scuole; per quanto riguarda queste ultime, ad esempio, gli addetti alle pulizie e alla mensa restano a casa durante i mesi estivi. Ciò ha comportato finora la sospensione dell’erogazione dello stipendio, e del calcolo dei contributi nella finestra temporale compresa tra luglio e ottobre. Tuttavia, la situazione sembra destinata a cambiare.

Quasi 10 anni fa l Corte di Giustizi Europea ha stabilito che le leggi italiane sul part-time verticale ciclico creano profonde diseguaglianze rispetto a chi è impiegato a tempo pieno. I sindacati hanno quindi cominciato a intraprendere cause contro l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale: a ottobre 2017 - solo nel territorio compreso tra Milano e Brescia – se ne sono contate circa 2mila.

Nei mesi scorsi l’INPS è stato sistematicamente richiamato al pagamento delle spese processuali, come pure al riconoscimento dei contributi nei periodi “vacanti”, e la vicenda potrebbe diventare un vero e proprio caso. In Italia, infatti, ci sono circa 100mila lavoratori impiegati attraverso part-time verticale ciclico…

 

 

 


 

 

CONTACT