Usura, uno su tre cade nella trappola

Usura è facile cadere in trappola Usura

Il 30% dei commercianti nel 2014 si è dovuto piegare all’usura perché soffocato dai debiti. E’ un dato inquietante, quello fornito da Confcommercio. 

Leggi anche

Per fare impresa in Italia ci vuole fegato

A confermarlo, purtroppo, ci sono anche le testimonianze raccolte sul campo da Federconsumatori e Ambulatorio Antiusura Onlus impegnati a sostegno dei cittadini attraverso lo sportello “Sdebitiamoci”.

L’iniziativa offre un servizio di consulenza legale gratuita a quanti sono vittima di usura o sovraindebitamento, a chi non sa di esserlo, e a chi, nella migliore delle ipotesi, vuole vederci chiaro prima di cadere nella trappola.

Poco a poco il problema sta emergendo, e i cittadini coinvolti si stanno liberando dal senso di vergogna e umiliazione che li ha costretti al silenzio per troppo tempo. 

Il fenomeno, infatti, ha proporzioni allarmanti, come spiegano Luigi Ciatti (presidente Ambulatorio Antiusura) e Sergio Veroli (vicepresidente Federconsumatori). 

Leggi anche

“Borgo pulito”, la storia infinita di un processo per usura

«I dati registrati sul campo denunciano non solo un aumento costante dei casi di circa il 20% su base annua, ma che l’indebitamento medio delle famiglie è cresciuto in modo preoccupante». 

Basti pensare che fino a qualche anno fa, per saldare i debiti erano sufficienti, nella gran parte dei casi, 15.000 euro, Oggi non ne bastano 35.000.

Leggi anche

Azienda salentina vittima di anatocismo ottiene risarcimento

Da redazione



 

CONTACT