Vende auto con fermo amministrativo e simula furto. Denunciato cuoco

Acquistare un’auto usata è come mangiare una peperonata

Sei naturalmente ingolosito, ma spesso le conseguenze si fanno sentire dopo qualche ora, con un fastidioso su e giù per lo stomaco. Liberarsi di un veicolo, magari “giovane” e in buone condizioni può essere così lo stratagemma più rapido per aggirare multe cospicue…o addirittura il divieto a circolare causa fermo amministrativo.

A farne le spese, stavolta, è un barman di Napoli che nelle scorse ore è stato sottoposto ai controlli della Polizia Stradale di Fuorigrotta. L’uomo ha rischiato di essere incriminato per ricettazione, in quanto era stato precedentemente denunciato il furto dell’auto su cui viaggiava. In realtà però il veicolo è stato per circa un anno oggetto di una sorta di scaricabarile, in quanto gravato da fermo amministrativo per un importo di 6mila euro.

loading...

Non sempre comprare da un conoscente è garanzia di affidabilità

Tutto comincia a luglio 2017, quando il cuoco proprietario dell’auto decide di vendere affidandosi a un sito di annunci. Gli risponde un pizzaiolo ex collega, che, in virtù del rapporto pregresso, si fida e compra.

Quando l’uomo contatta un’agenzia automobilistica per effettuare il passaggio di proprietà, emerge però che sul veicolo pende la “spada di Damocle” delle ganasce. A quel punto il pizzaiolo decide di prendere esempio dal conoscente, e rivende il veicolo per aggirare l’ostacolo. L’ultimo acquirente della “catena” è stato un barman di Caserta.

Nonostante i passaggi di mano, come proprietario ha continuato a figurare il cuoco, e quindi a lui sono state notificate anche le multe dell’ultimo anno. Per non dover pagare, questo ha deciso di dichiarare il furto della vettura.

Fortunatamente la scrupolosità dei poliziotti della Stradale ha consentito di ricostruire la vicenda e ha portato alla denuncia del cuoco per simulazione e false attestazioni a pubblico ufficiale.

Che succede se compri un’auto gravata da fermo amministrativo?

Dato che il veicolo non può circolare, chi vende è tenuto ad informare l’acquirente prima della sottoscrizione del contratto. Se ciò non succede la transazione può essere annullata e si può ricorrere alle vie legali per ottenere il risarcimento.

Il debito da cui è scaturito il fermo non viene intestato al nuovo acquirente, ma questo non può comunque utilizzare il veicolo. Dunque le opzioni a sua disposizione sono due: chiedere al venditore di pagare prima di sottoscrivere il contratto, oppure estinguere il debito e farsi rimborsare.

Verifica subito se l'auto che possiedi o che vuoi acquistare è gravata da un fermo amministrativo. Clicca qui 

La redazione 

 


 

 

 

CONTACT