Cos’è e come funziona l’ipoteca?

I diritti del creditore vengono riconosciuti attraverso apposito vincolo giuridico che interviene sulle proprietà del debitore

Ipoteca-casaTale strumento prende il nome di ipoteca, che costituisce diritto reale di garanzia, ma non preclude al proprietario l’impiego e la disponibilità del bene.

loading...

Quali sono le “fonti” da cui scaturisce l’ipoteca?

Tale vincolo giuridico può derivare da un contratto stipulato tra creditore e debitore (volontaria), da una norma che riconosce specifica tutela ad alcuni crediti (legale) o dall’intervento del giudice (giudiziale).

Le ipoteche vengono trascritte in pubblici registri immobiliari tenuti presso la Conservatoria. Per procedere sono necessari tre documenti: la copia autentica del titolo esecutivo, le visure catastali aggiornate, e la lettera di conferimento di incarico.

Su uno stesso immobile possono sussistere più ipoteche, il grado di priorità di ciascuna è determinato dall’ordine di iscrizione.

Come si procede alla cancellazione dell’ipoteca?

L’iter scaturisce da una domanda di parte, cui però si deve accompagnare una di queste condizioni:

  • l’obbligazione originaria viene meno;
  • il bene ipotecato è sottoposto a esecuzione forzata
  • il creditore inoltra rinuncia scritta ed esplicita

Estinzione ipoteca

Questa procedura si differenzia dalla cancellazione: infatti non sempre l’estinzione si accompagna alla rimozione dal registro della Conservatoria.

L’estinzione può essere determinata da uno dei seguenti eventi:

  • l’ipoteca non è stata rinnovata entro il termine previsto dall’articolo 2847 del Codice Civile
  • il creditore ha rinunciato al diritto reale
  • l’obbligazione si è estinta
Leggi anche
 
La redazione
 


 

 

CONTACT