Debiti: se precedono il fallimento devono essere notificati anche al contribuente

Non hai ricevuto la cartella esattoriale? Allora l’intimazione di pagamento è nulla Cartella_Esattoriale_nulla

A stabilirlo la Commissione Tributaria di Bari (sezione di Lecce), a seguito dei ricorsi presentati dall’Agenzia delle Entrate e da Equitalia.
 
Leggi anche
 
Viene quindi confermato la precedente decisione della Commissione Provinciale.
 
All’origine di tutto un debito di 8.000 euro vantato dall’Erario nei confronti di un cittadino
 
Leggi anche
 
La sua attività commerciale era stata sottoposta a procedura fallimentare, così l’Agenzia delle Entrate ed Equitalia avevano inviato la cartella solo al curatore
 
Queste le motivazioni che hanno portato a invalidare la richiesta: «trattandosi di crediti i cui presupposti si sono determinati prima della dichiarazione di fallimento del contribuente, la notifica della cartella di pagamento andava effettuata sia al curatore ai fini della partecipazione di detti crediti al concorso fallimentare, sia al contribuente che, nonostante la dichiarazione di fallimento, continua a rimanere titolare del rapporto tributario e come tale esposto, anche sotto il profilo sanzionatorio, agli effetti pregiudizievoli connessi alla definitività dell’atto impositivo/riscossivo».
 
Leggi anche
 
Da redazione

 



 

CONTACT