Fermo amministrativo: novità dalla Cassazione

Le opposizioni vengono bloccate dal 1 al 31 agosto anche nel caso delle ganasce all’auto?

Sospensione-feriale-fermo-amministrativoLa risposta è sì: le contestazioni al fermo amministrativo e all’ipoteca risultano congelate, trattandosi di misure inerenti la giustizia tributaria e amministrativa. Tale principio si applica anche ai casi di giustizia civile (art. 1 Legge 742/1969).

A chiarirlo è stata la Corte di Cassazione il 20 giugno scorso (sentenza n.16560/2019). L’intervento degli Ermellini era stato richiesto dall’agente di riscossione dopo che la Commissione Tributaria Provinciale aveva accettato il ricorso proposto da un contribuente. Questo aveva evidenziato l’infondatezza dell’ipoteca e del fermo subiti, in quanto rilevava una “carenza di motivazione”, non aveva mai ricevuto le relative cartelle esattoriali, e non era a conoscenza di chi fossero i responsabili del procedimento.

Vuoi verificare se sul tuo veicolo è iscritto un fermo? Clicca qui 

Successivamente la Commissione Tributaria Regionale aveva definito tardiva la contestazione di AER, spiegando che non era contemplata la sospensione feriale in quanto la materia aveva carattere esecutivo. A ribaltare le cose, però, è intervenuta la Cassazione.

Fermo e ipoteca in breve

Il primo è un provvedimento a disposizione di enti amministrativi, locali e previdenziali (Regioni, Comuni, INPS…) che delegano gli agenti di riscossione a incassare crediti scaturiti da sanzioni riguardanti il Codice della Strada, e tributi quali IVA, IMU e bollo.

L’ipoteca, invece, è un diritto reale finalizzato a offrire garanzie al creditore rispetto al rischio di perdere i suoi soldi. Si manifesta concretamente attraverso il diritto ad espropriare beni appartenenti al debitore o a terzi, e il riconoscimento di una corsia preferenziale per l’assegnazione dell’importo ricavato dall’esproprio.

Leggi anche

È possibile congelare il fermo amministrativo?

La redazione

CONTACT