Ganasce fiscali e imposta di proprietà dell’auto: brutte notizie per i cittadini

Ganasce_auto_e_bollo_non_pagatoIl fremo amministrativo non preclude il pagamento del bollo auto

Hai subito il fermo amministrativo? Non è detto che tu sia esentato dal pagamento del bollo. 

La sentenza (n.47 del 2017), certamente destinata a far discutere e aprire la strada a un nuovo approccio giurisprudenziale, arriva dalla Corte Costituzionale, che ha “salvato” le leggi regionali di Emilia Romagna e Toscana.

Il messaggio per gli automobilisti è quindi chiaro: d’ora in poi non ci si potrà più appellare al blocco del veicolo quale motivazione per smettere di versare l’imposta sulla proprietà dello stesso, se a richiederlo è la legge della Regione di residenza.

La Corte Costituzionale ha quindi stabilito che, essendo il bollo una tassa relativa al mero possesso e non alla circolazione, è lecito che la legge regionale ne richieda il pagamento anche in caso di ganasce fiscali.

La sentenza n.47 del 2017 ha quindi operato dei distinguo tra la normativa di Emilia Romagna  e Toscana e Marche, sancendo la validità delle prime due.

La legge statale, dal canto suo, stabilisce che il cittadino non è tenuto al versamento dell’imposta in caso di indisponibilità del mezzo causata da decisione dell’autorità giudiziaria o della pubblica amministrazione.

Il fermo amministrativo, chiarisce la Legge per Tutti, non può essere ricompreso in questa casistica in quanto è un provvedimento cautelare emesso dalla società di riscossione. 

Avviso di accertamento sul bollo auto

Bollo auto: come ricordarti quando pagarlo?

Da redazione





 

CONTACT