Rottama i debiti…e goditi le vacanze

È ufficiale: sono stati riaperti i termini per aderire alla definizione agevolata

Proroga-rottamazione-cartelleUn emendamento al Decreto Crescita ha esteso al 31 luglio 2019. la finestra temporale relativa alla rottamazione dei ruoli presi in carico da Agenzia delle Entrate Riscossione, e al saldo e stralcio.

loading...

Di cosa si tratta e chi può beneficiarne

La rottamazione consente al contribuente di saldare il debito iniziale depurato da sanzioni e interessi di mora. Ne consegue che i vantaggi maggiori derivano da cartelle particolarmente datate, e su cui quindi gli interessi di mora risultavano più “pesanti”.

Il provvedimento è destinato a chi ha un debito derivante da ruoli presi in gestione da Agenzia delle Entrate Riscossione tra il 1 gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017.

Per accedere è necessario inoltrare domanda attraverso il form scaricabile dal sito di AER. La richiesta può essere consegnata allo sportello più vicino o inviata tramite PEC.

Il D.L. n.119/2018 ha riconosciuto la possibilità di versare l’unica rata (30 novembre) o una di queste entro i 5 giorni successivi alla scadenza senza maggiorazioni né perdere il diritto a usufruire della rottamazione.

Leggi anche

Cartelle: quando un silenzio ne determina l’annullamento

La redazione




 


CONTACT