Notizie

Confermato stop al fermo amministrativo dalla Rottamazione Ter

La Cassazione si è pronunciata su bollo e multe

Fermo-amministrativo-bolloAgenzia delle Entrate Riscossione non può mettere le ganasce alla tua macchina, se il debito è di importo ridotto.  L’ordinanza n.28072 del 31 ottobre 2019 ha accolto le istanze di un contribuente a cui erano state notificate alcune cartelle esattoriali al di sotto di mille euro l’una. I debiti scaturivano dal bollo auto e da sanzioni per infrazioni stradali.

Vuoi verificare se sulla tua auto è stato iscritto un fermo? Clicca qui 

La pronuncia degli Ermellini si inserisce nel solco tracciato dalla Rottamazione Ter prevista dal Decreto Fiscale, convertito nella Legge n.136 del 17 dicembre 2018. Il provvedimento ha annullato le cartelle entro mille euro derivanti dai crediti di AER maturati tra il 2000 e il 2010 (bollo, multe stradali, Imu, Tasi, Tari). È stato così impedito il ricorso al fermo amministrativo.

Per calcolare se il debito rientra nella soglia prevista è necessario verificare l’ammontare di OGNI importo iscritto a ruolo; i mille euro devono includere capitale, interessi e sanzioni.

Leggi anche

Mutui: niente pignoramento se mora supera il valore soglia

La redazione

 



 
 


Mutui: niente pignoramento se mora supera il valore soglia

Gli interessi previsti dal mutuo superano i limiti di legge?

Pignoramenti-e-mutui-usurariIl pignoramento non è consentito alla banca creditrice. Così il Tribunale di Brindisi nell’ordinanza emessa in data 1 ottobre 2019, in riferimento al procedimento n.216/2018.

Dunque, se il contratto prevede interessi di mora che eccedono il tasso soglia aggiornato trimestralmente (legge 108/1996) si parla di usura originaria. Una casistica, questa, che incide profondamente sul mutuo.

Verifica se stai pagando un tasso troppo alto sul tuo mutuo 

Il foro del capoluogo pugliese ha ricordato i principi formalizzati sei anni fa da Banca d’Italia. Questa aveva stabilito che anche i tassi di mora dovevano rispettare i principi anti-usura.

L’ordinanza emessa lo scorso 1 ottobre è scaturita dalla vicenda di due clienti bancari che avevano ottenuto un mutuo da circa 150mila euro da restituire in 180 rate. Dopo oltre 100 versamenti mensili, però, si erano accorti di aver pagato, in percentuale, più interessi che sorte capitale.

Il Tribunale ha quindi congelato il pignoramento, chiarendo che, in caso di tassi d’interesse patologicamente alti, il contratto è parzialmente illegittimo. Dunque, l’importo pagato dal cliente bancario deve essere integralmente ricondotto al capitale, venendo meno il diritto del creditore agli interessi di mora.

Leggi anche

La Cassazione si esprime sulla prescrizione e l’impugnazione del bollo auto

La redazione

 



 
 


La Cassazione si esprime sulla prescrizione e l’impugnazione del bollo auto

Dopo quanto tempo la Regione non può più pretendere il pagamento dello – spesso odiato – tributo?

Prescrizione-bollo-auto-CassazioneLa Corte di Cassazione si è pronunciata in merito nei giorni scorsi, ricordando che la prescrizione è triennale. Contestualmente gli Ermellini hanno specificato qual è l’iter che deve seguire il contribuente per fare ricorso.

Dopo quanto “scade” il bollo?

Il credito vantato dalla Regione viene meno dopo tre anni, che decorrono a partire dal 1 gennaio dell’anno seguente a quello a cui è riferito il tributo. Esempio: dovevi pagare il bollo entro il 15 giugno 2019? La prescrizione interviene il 1 gennaio 2023.

…e se la Regione bussa comunque alla tua porta?

È fondamentale NON pagare immediatamente: controlla la data di spedizione della comunicazione. Se sono già decorsi tre anni da quando il tributo era effettivamente dovuto, puoi procedere all’impugnazione, preferibilmente inoltrando prima contestazione cartacea o telematica.

Se la Regione non risponde o, al contrario, ribadisce di essere creditrice, il contribuente può rivolgersi alla Commissione Tributaria Provinciale per vedere riconosciute le sue ragioni.

Se invece la cartella esattoriale non viene contestata, l’importo è iscritto a ruolo e Agenzia delle Entrate Riscossione sarà incaricata di incassare.

Leggi anche

Ok delle commissioni tributarie: cancellazione automatica bollo auto entro mille euro

La redazione

 



 
 


 

CONTACT