Notizie

Hai i creditori alla porta? Ecco perché devi tenere d’occhio la Conservatoria dei Registri Immobiliari

Non paghi i tuoi debiti? Puoi incorrere in un’ipoteca giudiziale

Tale provvedimento consiste in un’iscrizione all’interno della Conservatoria dei Registri Immobiliari, che segue condanna del giudice.

Quante ipoteche giudiziali possono essere iscritte su un medesimo immobile?

Ipoteca-giudizialeMolteplici, anche contemporanee. In tal caso sarà comunque necessario stabilire una sorta di gerarchia: il creditore di primo grado avrà così la precedenza sui successivi. L’ipoteca è valida per vent’anni, ma deve essere rinnovata prima della scadenza per prolungarsi del medesimo arco di tempo.

loading...

Come funziona la Conservatoria dei Registri Immobiliari?

Questa è un archivio pubblico, dunque, per controllare se un soggetto ha un’ipoteca a carico, sarà sufficiente effettuare una ricerca nominativa, o consultare il Catasto in Rete.

L’ipoteca giudiziale può essere rimossa solo su richiesta del giudice, a seguito della dichiarazione di rinuncia del creditore.

Leggi anche

Come scoprire se sulla casa a cui sei interessato c’è un’ipoteca?
 

La redazione

 


 

 

Compra immobile tramite cooperativa, e subisce il pignoramento

Essere in procinto di ultimare il pagamento della casa, ma veder allontanarsi l’agognato traguardo

Casa-pignorataAnche se sembra incredibile, può succedere. L’ultima vittima, in ordine di tempo, è una donna di Chivasso (Torino) alla cui porta ha bussato un ufficiale giudiziario incaricato di notificare il pignoramento.

La donna vive dal 2013 in una villetta prenotata tre anni prima. In qualità di socia della cooperativa ha spalmato il prezzo dell’immobile nel tempo, di pari passo con l’avanzamento dei lavori. A conclusione di questi avrebbe dovuto essere contattata per sottoscrivere l’atto di acquisto, ma ad oggi ancora niente si è mosso. O meglio, qualcosa è cambiato, ma in negativo, in quanto nel frattempo è intervenuta un’ipoteca finalizzata a coprire il mutuo ottenuto dalla cooperativa costruttrice.

loading...

Negli anni la donna ha versato 225mila euro: ne mancherebbero 5mila per chiudere i conti. Nel frattempo è intervenuta Unicredit tramite ipoteca, per tutelare il credito da 600mila euro scaturito dal mutuo concesso a Eurocase. Gli unici beni a garanzia della banca sono proprio la villetta e alcuni terreni.

Così, nonostante la cooperativa avesse già da tempo riconosciuto la donna proprietaria dell’immobile, la situazione è rimasta congelata dal 2015. Diverso esito per i vicini: questi infatti hanno deciso di farsi carico del mutuo contratto da Eurocase maggiorato dagli interessi.

“Ho pagato il dovuto quasi integralmente. Com’è possibile che ora rischi di finire in mezzo alla strada? Come si suol dire, oltre il danno, la beffa”.

Leggi anche

Come scoprire se sulla casa a cui sei interessato c’è un’ipoteca?
 

La redazione

 


 

 

Come scoprire se sulla casa a cui sei interessato c’è un’ipoteca?

Comprare casa senza sapere che è incatenata due volte

Iscrizione-ipotecaIl doppio – mortale – abbraccio dell’ipoteca e del pignoramento. È successo a Lecce, dove una cittadina ha pagato 30mila euro a titolo di caparra su un immobile, salvo poi apprendere del doppio gravame. Nonostante la palese anomalia della situazione erano stati infatti sottoscritti due contratti preliminari.

Il primo grado ha visto il venditore condannato per truffa aggravata; le attenuanti gli sono state negate in considerazione dei precedenti e della gravità del reato commesso: la frode, infatti, è stata ripetuta nel tempo. All’acquirente è stata riconosciuta una provvisionale di circa 30mila euro.

loading...

Come verificare la situazione di un immobile?

La visura ipocatastale è il documento che consente di verificare l’esistenza di un’ipoteca. Tale gravame può essere di varia natura:

  • volontario (il contribuente dunque ne è a conoscenza);
  • legale (se a iscriverlo è stata, ad esempio, Agenzia delle Entrate Riscossione);
  • giudiziario (quando scaturisce da un decreto ingiuntivo).

Il documento viene rilasciato dalla Conservatoria dei Registri Immobiliari presso l’Agenzia del Territorio che si trova nella città dove è localizzato l’immobile. Se questo è stato edificato di recente la visura può essere richiesta anche altrove, in virtù dell’esistenza di archivi elettronici.

Leggi anche

In arrivo nuovi strumenti per risolvere i problemi di debiti
La redazione

 



 

CONTACT